Come promuovere un sito web

No Comments

Hai sviluppato un sito fichissimo per pubblicizzare la tua attività, con grafiche accattivanti, effetti stupefacenti, fotografie ad hoc nuove di zecca. Tuttavia dopo qualche giorno ti accorgi che nessuna mail di un potenziale cliente è arrivata dal sito, nessun form di richiesta preventivo è stato compilato, nessuna chiamata in più rispetto al solito. In pratica il sito non riceve abbastanza visite!

Avere un sito bellissimo ma poco visitato è un po’ come avere una Lamborghini nuova di zecca ed essere costretto a guidarla in una stradina di campagna! In questo caso ti chiederesti perché aver speso così tanti soldi per un auto se nessuno ti può notare e non puoi nemmeno divertirti a sentire la potenza dei cavalli.

Se ti riconosci vagamente in questa situazione ti spiegheremo come puoi ricevere un maggior numero di visite. Tuttavia ognuna delle azioni indicate richiederà un extra budget da destinare alla tua attività online, in termini prettamente monetari o di tempo investito.

Come pubblicizzare un sito web?

1 – Crea contenuti. Se il tuo sito ha la possibilità di pubblicare post ed articoli (ovvero sei hai una sezione blog) puoi incominciare a scrivere nuovi contenuti. Aumentando il numero di contenuti del sito è più facile che tu riesca ad intercettare le ricerche su internet. Pubblica contenuti interessanti ed utili ad i tuoi potenziali clienti. Non spot pubblicitari della tua attività. L’attività di web writing e content marketing tuttavia non è facile come sembra e la migliore scelta è sempre quella di rivolgersi ad un esperto, almeno nella fase di set-up.

2 – Controlla che il tuo sito sia ottimizzato per i motori di ricerca. Devi almeno avere url SEO friendly, una sitemap, meta title e meta description per le tue pagine. Se non sai di cosa sto parlando ti consiglio di rivolgiti ad un SEO esperto per una consulenza. A Giraf abbiamo un servizio di consulenza gratuita per dirti se il tuo sito risulta ottimizzato.

3 – Utilizza i social networks. Se non l’hai già fatto apri almeno un account Twitter e una pagina Facebook per la tua attività e incomincia a pubblicare contenuti linkati al tuo sito. Anche qui pubblica contenuti interessati che possano essere condivisi dai lettori e non semplici spot pubblicitari. Pubblicare sui social può essere molto dispendioso in termini di tempo. Aiutati con un applicazione come Buffer per gestire la pubblicazione dei post.

4 – Considera le campagne a pagamento. Le campagne a pagamento o pay per clic (ad esempio Google Adwords) ti permettono di pagare solo per i clic che ricevi. Il costo del clic varia a seconda del settore e della competizione (mediamente tra gli 80 centesimi e i 3 euro al clic). Se non sai come impostare le tue campagne rivolgiti ad una agenzia web o ad un esperto. L’extra costo pagato per la gestione della campagna verrà ripagato dalla sua efficacia!

5 – Imposta una campagna di mail marketing. Le mail dei tuoi vecchi clienti possono essere una risorsa di estremo valore per la tua attività. Recupera le mail vecchie e crea una mailing list. Puoi aiutarti con una web app come Mailchimp che ti permette gratuitamente di creare e spedire newsletter ai tuoi contatti.

6 – Monitora i tuoi successi. Al di la delle attività che hai compiuto per pubblicizzare il tuo sito devi capire quanto successo stai ottenendo in termini di visibilità. Implementa o fai implementare un sistema di web analytics (come Google Analytics) e comincia a capire quante visite stai ottenendo e quali canali stanno dirottando più visitatori verso il tuo sito. Questo ti permette anche di capire dove è meglio spendere il tuo budget in promozione del sito.

google analytics

Utilizza Google Analytics per monitorare i tuoi risultati

Queste sono alcune delle attività che puoi intraprendere per pubblicizzare il tuo sito. Adesso che hai visto come promuovere un sito web sai che puoi attuare alcune azioni personalmente risparmiando qualche soldo, ma considera che comunque ti porteranno via molto tempo.

Ma di quante visite ha bisogno un sito?

Il tema del numero di visite dipende da vari fattori, tra cui visibilità del brand, estensione geografica dell’offerta e altri. È chiaro che un’azienda con un brand già affermato e una copertura nazionale avrà obiettivi di visite molto maggiori rispetto ad una piccola media azienda locale.

A Giraf abbiamo come obiettivo iniziale per una piccola/media impresa un volume mensile di circa 2.000 visitatori in circa 4 mesi dalla pubblicazione di un nuovo sito web. Tale risultato può essere ottenuto con una discreta attività di content marketing ed è generato in modo organico dal sito. Significa che il traffico ottenuto deriva dal posizionamento sui motori di ricerca delle pagine del sito ed una volta conquistato sarà difficile perderlo. Diversamente il traffico pay per clic dipende appunto dal budget investito per acquistare clic e una volta chiusi i rubinetti le visite generate in passato vengono perse.

Indipendentemente dal numero di visite tuttavia è molto importante mantenerne alta la qualità. È molto più importante infatti avere pochi visitatori ma veramente interessati alla nostra offerta piuttosto che una massa infinita di visitatori capitati sul sito per caso. La qualità delle visite può essere monitorata dalle analitiche controllando il cosidetto tasso di rimbalzo.

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i consigli per far crescere la tua attività attraverso il web!

Esperto di web, strategia di impresa e tecnologie digitali. Da 8 anni opera nel campo della consulenza strategica. È uno dei fondatori del progetto Giraf!

    Giraf Digital Evolution

    Giraf è un progetto di consulenza digitale. La nostra mission è aiutare le aziende ad intraprendere un percorso di evoluzione digitale

    Richiedi una Consulenza Gratuita

    Offriamo una grande varietà di servizi web professionali per far crescere la tua attività nel digitale. 

    More from our blog

    See all posts
     

    Leave a Comment